Battisti - Panella: da Don Giovanni a Hegel
 

26 Novembre 2016

- indietro | avanti -

immagine 

La copertina interna di "E già" suggerisce che lo Straniero incontrato da Battisti nell’omonimo sesto brano dell'album non sia altro che il proprio riflesso. Un altro se stesso, non un migrante venuto dal mare ma il riflesso di qualcuno che si è recato al mare in cerca di risposte.

Finalmente Battisti il musicista non è più solo ma con il suo doppio, l'uomo, il suo sosia abbronzato venuto dalla città: «vedi non sei più solo» così termina il quinto brano ed è proprio di questo incontro con uno straniero dalla pelle scura e venuto da lontano, che parla la canzone successiva, la sesta e ultima del primo lato.

Lucio è venuto dalla città a rispecchiare il proprio abisso interiore nell’immensità del mare.
Il primo lato dell’ellepì si conclude dunque con un io cantante che ha finalmente ritrovato se stesso? L’uomo e il musicista s’incontrano allo specchio...
.



Barattolo segui su facebook

- il blog | facebook -