Battisti - Panella: da Don Giovanni a Hegel
 

26 Aprile 2016

- indietro | avanti -

immagine 

Questa interessantissima ricostruzione dei rapporti economico discografici fra Mogol e Battisti, la trovante in edicola su questa magnifica rivista che si chiama VINILE. Bella ed elegante, piena di articoli gustosissimi sulla grande musica italiana. Molto bella la ricostruzione della discografia del padre della canzone italiana. No, non è Lucio ma prima di lui l'immenso Modugno.

ps: da non perdere anche la sezione dedicata alle recensioni di libri con argomento musicale...


Recensione di Michele Neri sulla magnifica rivista VINILE n.1

«Secondo Alexandre Ciarla, i cinque album che Battisti ha realizzato assieme a Pasquale Panella, possono essere letti come concept album accomunati da un unico tema. Teoria interessante. E si può anche essere d’accordo su un altro aspetto sottolineato dall'autore di "Battisti-Panella: da Don Giovanni a Hegel": quelle di Battisti e Panella sono canzoni d’amore esattamente come quelle del periodo Mogol, solo il linguaggio è diverso. 

In questo libro, frutto di uno sforzo davvero imponente, Ciarla prova, riuscendoci in pieno, a fornire una propria chiave di lettura, una “via priviliegiata alla fruzione” come la chiama lui, per comprendere la complessa opera di Panella senza mai dimenticare che quei 40 testi sono diventati canzoni nelle mani del più grande compositore di musica leggera italiano.

In oltre 230 pagine, l’autore ci accompagna con disinvoltura (dettata da una grande conoscenza della materia) in un viaggio affascinante e complesso in un periodo ben preciso dell’avventura musicale di Battisti: quello che va da E GIA del 1982 sino a HEGEL del 1994, non tralasciando i due fondamentali (sicuramente propedeutici) dischi realizzati per Adriano Pappalardo.

E non è solo ai testi che Ciarla dedica le sue attenzioni: le copertine, la produzione e gli arrangiamenti, sono tutti aspetti che concorrono a un’analisi quanto mai completa e coinvolgente. Lo prova il fatto che mentre si leggono i vari capitoli, difficilmente si resiste alla tentazione di mettere il CD o il vinile degli album di cui Alexandre ci sta parlando. Provate e ascolterete quelle canzoni con orecchie nuove e saranno ancora più belle. Impreziosito da una bella prefazione di Renzo Stefanel, il libro è reperibile su Amazon.»

15 Aprile 2016, Vinile n.1



Barattolo segui su facebook

- il blog | facebook -